Tv

Rai Uno, Porta a Porta: le signore del bon ton contro Giulia Salemi

Tra un caso di cronaca e l’altro, approda a Porta a Porta la leggerezza. Nello specifico la scandalosa mise di Giulia Salemi alla Mostra del Cinema di Venezia, dove la modella e showgirl sfodera un abito arancio dagli spacchi a dir poco vertiginosi in coppia con Dayane Mello con vestito rosa intenso altrettanto provocante.

In un parterre di regine biancovestite – Gloria Guida, Simona Izzo, Antonella Boralevi – spicca la giovane Giulia opportunamente castigata in camicetta e salopette nera. Oggetto del contendere la vituperatissima sortita della giovane “persiana” ex Pechino Express: un giro sul red carpet di Venezia con un abito arancio con birichina apertura sul segno del costume. Femministe e paladine del buon gusto si erano già scatenate contro la modella, che si è difesa adducendo semplicemente il dovere professionale di indossare quello che le viene proposto. Ho scritto “paladine” perché come ha giustamente osservato Filippo Facci, chiamato a difendere la Salemi dagli attacchi delle sciure, sono soprattutto le donne ad aver reagito con veemenza all’outfit… scostumato.

(continua su:  http://www.cinquequotidiano.it/attualita/2016/09/22/rai-uno-porta-porta-le-signore-del-bon-ton-giulia-salemi/)

Rai Uno: Umberto Broccoli, un “classico” per la cultura in tv

Ho sempre subito il fascino dell’erudizione. In tv, dico. Già da ragazzina mi incantavo a seguire Ieri Goggi Domani, indecisa tra il fascino freak di Mughini e quello geek del prof. Beccaria. Quando mi sono normalizzata, nonostante il liceo classico, ho preferito il lato glamour delle cose al carisma polveroso dei secchioni. Ma i sapientoni restano per me divertenti e rassicuranti.

E a quanto pare, non solo per me. Figlio di Bruno, noto autore tv, Umberto Broccoli è ormai presenza fissa nei programmi del mattino. Con il suo approccio scientifico, ci racconta cose che abbiamo vissuto e che forse già non ricordiamo con lucidità..

 

 

(continua su http://www.cinquequotidiano.it/attualita/intrattenimento/maledetta-tv/2016/06/03/rai-uno-umberto-broccoli-un-classico-la-cultura-tv/)

Don Matteo 10: intervista a Simona Di Bella, “Assuntina”

Succede che io vedo preti dappertutto. Sicuramente per la vicinanza “fisica” ai luoghi più frequentati dai religiosi. Però oggi stavo sfogliando pigramente Instagram, mi fermo su una foto, dico che carini ‘sti due… ed erano due attori di Don Matteo! Guardo meglio ed erano il solito (mio) Francesco Castiglione – l’appuntato Barba che finalmente ha fatto sentire la sua voce, in senso letterale – e Simona Di Bella… la mitica Assuntina! Che poi, è una bellissima ragazza, un po’ sacrificata nel ruolo della figliola prodiga che lascia l’università e – combinazione – fa il tecnico dei telefoni. Tra l’altro è la terza Assuntina della serie, apparsa fresca fresca nelle puntate del 2016. Stasera va in onda l’ultima puntata. Devo farle qualche domanda…

Che effetto fa entrare a far parte della famiglia Cecchini? Ovvero, come hai vissuto l’essere l’ultima arrivata in un cast consolidato?
Veramente, anche se sono la new entry della situazione, non mi hanno mai fatto sentire l’ultima arrivata. È il vantaggio di un clima di lavoro sereno e armonioso, dove si respira davvero un’aria di famiglia. Vuoi per gli anni di lavoro insieme, vuoi per la umanità di questi grandi professionisti.

( intervista completa su: http://www.cinquequotidiano.it/attualita/intrattenimento/maledetta-tv/2016/04/15/don-matteo-10-intervista-simona-bella-assuntina/)

RaiUno, Provaci ancora prof: anticipazioni della 2° puntata

A me stava simpatica pure l’altra, Irene, quando per darsi un tono si metteva quei tailleur terribili col foulard tipo la Thatcher. E anche dopo, nella sua svolta aggressive-milf. Ma la mia passione è sempre stata lei, Veronica, alta dinoccolata e buffa. La adorai già a Sanremo nel 1997, accanto a Vianello e a sua eterna bontà Eva Herzigova. Mi piaceva col caschetto nero, nell’immortale interpretazione di Fosca, che in “Viaggi di nozze” di Verdone ha scatenato empatia in milioni di donne vessate…

L’ALTRA FEMMINILITÀ – Veronica Pivetti mi piace sempre, soprattutto quando la vedo in giro in bicicletta per Roma, persa nei suoi enormi camicioni coi suoi pantaloni larghissimi, la capoccia di ricci e gli occhiali da sole enormi anch’essi. Non mi identifico affatto, semplicemente adoro quella femminilità buffa, irregolare, diversa dall’estetica seriale delle bonazze tirate lungocrinite e sexy fino a sessant’anni. E dunque, sono molto felice che la sua fiction abbia tanto seguito….

(per continuare clicca qui: http://www.cinquequotidiano.it/politica/maledetta-tv/2015/09/17/rai-uno-provaci-ancora-prof-anticipazioni-veronica-pivetti/)

Antonella Clerici contro Maria De Filippi: torna la sfida tra titani in tv

Scontro fra titani sabato 12 settembre, quando tornano in prima serata le signore dei talent, le monopoliste del video, le madrine di tutti i giovani artisti dei nostri schermi: Antonella Clerici col suo “Ti lascio una canzone” ormai alla ottava edizione e Maria De Filippi a “Tu si que vales”. Più defilata in video, quest’ultima, ma pur sempre figura dominante rispetto a una Belen Rodriguez versione simpatia accanto a Francesco Sole. Mentre Antonellina, sul palco che ormai è la sua vera casa, è libera di debordare come nel suo stile. In giuria Massimiliano Pani ormai imbiancato- ma ve lo ricordate, chiamato per una vita Paciughino? – Fabrizio Frizzi, l’eterno bambinone affiancato da un’altra bionda lady, Lorella Cuccarini, e da una star più recente e proveniente da un talent, Chiara Galiazzo da X Factor. E visto che molti ex bambini prodigio scoperti dalla Clerici – il Volo, ça va sans dire, ma anche Michele Perniola e Vincenzo Cantiello come da spot- hanno ottenuto risultati eccellenti nei contest canori internazionali e oltretutto i minorenni non possono esibirsi oltre la mezzanotte, perché non fare di necessità virtù? Et voilà la soluzione: quando i cenerentoli vanno a nanna, subentrano i concorrenti delle passate stagioni ormai maggiorenni…

(per continuare clicca qui:http://www.cinquequotidiano.it/politica/maledetta-tv/2015/09/09/antonella-clerici-maria-de-filippi-torna-la-sfida-titani-tv-rai-mediaset/)

Eve fa scoop con Maledetta Tv: Romina scalza Paola Perego e si riprende Al Bano

Panta rei… Passano le stagioni, la zampa dei pantaloni, i tagli dei capelli; e poi ci sono loro, che non passano mai.Il sogno italiano di Felicità, gli immortali interpreti del Ballo del qua qua, i cantori ruspanti di Sherazade. Al Bano Carrisi da Cellino San Marco e Romina Power figlia di Tyrone. E’ dal tempo dei musicarelli, culla del loro amore, che tutta l’Italia, ma che dico l’Italia, l’Europa Russia compresa segue ogni loro vicenda con trepidazione. Come in una famiglia normale si narrano le avventure dello zio tosto e virile che ha fatto fortuna e ha sposato la bella americana. Col fiato sospeso abbiamo seguito ogni storia, i momenti tristemente noti e quelli più trash, fino alla fine della favola. Perché un giorno la favola si è conclusa, la famiglia felice si è disgregata e una giovane matrigna aggressiva e scosciata ha fatto capolino nel cuore del  cantante-contadino ormai diventato patriarca. Romina si è dedicata alla pittura al buddismo e ad una vita più discreta mentre la sexy Lecciso ha pensato a ingrandire la già numerosa famiglia Carrisi e a tentare una carriera anche lei sotto i riflettori. Quello che è successo dopo lo sappiamo tutti, tra un Al Bano naufrago fra i famosi e la sua seconda presto ex partner sempre più trash. Ma nel nostro cuore pizza e mandolino la flebile speranza che un bicchiere di vino con un panino fossero la felicità restava…..

(per continuare clicca qui: http://www.cinquequotidiano.it/politica/maledetta-tv/2015/09/04/rai-romina-torna-tv-al-bano-toglie-il-posto-alla-perego/