Accademia Angelico Costantiniana

Mediobanca: una Principessa alla corte di Re Mida

312912_315528375125697_1034125353_n

Ève oggi fa le sue congratulazioni a Maurizia Angelo-Comneno, che oltre ad essere un’amica (e già potremmo accontentarci) dal 28 ottobre è Vicepresidente di Mediobanca. Voluta e annunciata dal CEO di Unicredit Federico Ghizzoni.

Laureata in giurisprudenza, è entrata nel Credito Italiano nel 1978 e da allora non lo ha mai abbandonato, fino al momento della pensione, nel 2008. Una carriera tutta in ascesa che le ha permesso di giocare un ruolo di rilievo nell’ambito della fusione di Unicredit con la tedesca Hvb e dell’aggregazione con Capitalia. Lei è stato l’”Avvocato” di una delle banche di sistema ed è considerata una delle donne più capaci in Italia .

Discende da un’antica casata di imperatori e despoti bizantini: forza e tenacia sono evidentemente fattori genetici. Suo padre, il Prof. Mario Bernardo Angelo-Comneno, avvocato, letterato, eroe di guerra decorato e fondatore dell’Accademia Angelico Costantiniana (della quale oggi Maurizia è Vicepresidente) le ha trasmesso un’eredità di valori morali e spirituali e la passione per la cultura .

Intelligente, elegante e sicura di sé. Una predilezione per i colori primari, una passione per il tailleur Chanel, sebbene donna di tempra e di potere, non nasconde mai la sua femminilità.

In Piazzetta Cuccia, aveva già il ruolo di sindaco. Ci complimentiamo per questo nuovo incarico ottenuto, ennesimo riconoscimento delle sue grandi capacità professionali; ne siamo liete in quanto amiche, ammirate in quanto persone che lavorano. Ma in quanto donne, ne siamo semplicemente orgogliose.

Silenzio, parla Miccio

IMG_9172

“In principio era il Verbo…”la comunicazione tra parola e silenzio.

Tema ambizioso, ho pensato quando ho ricevuto l’invito. Ma la curiosità di ascoltare le parole del prof. Miccio era tanta. Per chi, come me, é cresciuta negli anni ruggenti della comunicazione, quelli in cui finalmente si dava alla materia una sua dignità, si istituivano corsi universitari e le fanciulle bennate avevano tutte indistintamente come massima aspirazione occuparsi di relazioni pubbliche, il richiamo era forte. 

Con un dubbio. Come si sarebbe potuto intrattenere un uditorio sì colto e maturo, ma pur sempre sottratto alle frivolezze del sabato pomeriggio ?

In effetti dalla Bibbia ad Heidegger, passando per Simone Veil e Spoon River e i film di Bergman, non si può dire che siano mancati citazioni e spunti di riflessione. Il tono pacato e mai saccente, da comunicatore di lungo corso appunto, ha conquistato l’attenzione dei presenti, che hanno potuto interloquire sui temi del silenzio e dell’ascolto. Ma pur sempre sabato pomeriggio era e la consegna della campanella troppo recente. Inevitabilmente si è finito per affrontare i temi di attualità concentrandosi sulla valenza di comunicatori dei protagonisti del dibattito politico italiano di questi giorni – in primis Renzi e Grillo, ça va sans dire. E devo dire, l’analisi di modi e mode della politica di oggi fatta da un sociologo della comunicazione si è rivelata piuttosto illuminante anche per chi di social media qualcosa ne sapeva.  La piaggeria non è cosa mia…ma non ho perso una parola ed escludendo (per ora…) una mia tardiva iscrizione ai corsi del professore, spero che Alessio Ferrari Angelo-Comneno lo inviti ancora a parlare.

2f1a3272_o

Mauro Miccio, laureato a pieni voti in giurisprudenza presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 1978, ha iniziato la propria attività professionale nel gruppo editoriale Abete ricoprendo l’incarico di consigliere delegato per l’area editoriale (1981) e di amministratore delegato dell’agenzia di stampa ASCA. È stato consigliere di amministrazione dell’Ente Cinema (oggi Cinecittà Luce) dal 1993 al 1996, nonché presidente di Cinecittà Multiplex, consigliere di amministrazione della Rai dal 1994 al 1996 e di Acea dal 2000 al 2002. Inoltre, in ambito capitolino, ha ricoperto l’incarico di consigliere delegato della A.S. Roma dal 1997 al 2000 e di amministratore delegato della Rugby Roma dal 1999 al 2000, dell’Agenzia per la Moda dal 1998 al 2001 e di Eur S.p.A. dal 2003 al 2009. Già presidente della FERPI (Federazione Relazioni Pubbliche), dell’ICI (Interasso- ciazione della Comunicazione di Impresa), della Lega Nazionale Rugby e del comitato organizzatore del “Baseball World Cup 2009”, è stato anche vicepresidente della European Rugby League. È stato più volte membro del Consiglio Superiore delle Comunicazioni presso il Ministero delle Comunicazioni e consulente dell’AGCOM, con la quale ha collaborato a predisporre il piano di ripartizione delle frequenze per il digitale terrestre. Ha rivestito e riveste incarichi di rilievo all’interno del sistema Confindustria, è consigliere delegato di Assoimmobiliare, è membro del comitato direttivo dell’associazione “S.O.S. – il Telefono Azzurro onlus” e della “Fondazione San Matteo” per la promozione della dottrina sociale della Chiesa Cattolica e la realizzazione di opere umanitarie nei paesi in via di sviluppo. Docente in materie relative al settore della comunicazione presso le Università di Catania (dal 1999 al 2002) e di “Roma Tre”, dove attualmente insegna Sociologia della Comunicazione, collabora inoltre con altre facoltà universitarie di scienze della comunicazione e con varie testate giornalistiche come esperto di comunicazione e di marketing ed è autore di numerose pubblicazioni in materia. Attualmente è consigliere di amministrazione di Sipra. Già consigliere di amministrazione dell’Enel dal maggio 2002 al maggio 2005, ricopre nuovamente tale incarico dal maggio 2011.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mentre è Papa Francesco

Mercoledì 6 novembre 2013, ore 18.00
Sala Mostre e Convegni Gangemi editore
Roma, via Giulia 142
(angolo vicolo della Moretta)

con il patrocinio dell’Accademia Angelico Costantiniana e del Club Unesco Roma

presentazione del libro

Mentre è Papa Francesco
Il possibile dialogo fra un credente e un agnostico

pubblicato per i tipi della Gangemi editore

Intervengono

S. E. Mons. Ernesto Mandara
Vescovo della Diocesi Suburbicaria di Sabina-Poggio Mirteto

l’autore Danilo Poggiolini
Medico specializzato in cardiologia ha svolto l’attività professionale a Torino, Presidente della Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale per molti anni è stato successivamente eletto presidente dell’Ordine Nazionale dei Medici e degli Odontoiatri, apportando per la prima volta dopo molto tempo una riforma al codice deontologico

Presenta

Bruno Poggi
Laureato in Sociologia, analista politico, da sempre si occupa di cultura, religioni, società e istituzioni

Il 2013 è anno Costantiniano ma è anche l’anno della Fede, dove siamo giunti allora dall’editto di Costantino ad oggi, epoca di Papa Francesco?
Le domande fondamentali che presto o tardi tutti si pongono: perché questa vita, esiste qualcosa dopo di essa, son oggetto della discussione di due vecchi amici. Uno di loro è da sempre agnostico, l’altro un convertito convinto. Proprio questo incuriosisce l’amico agnostico che propone un confronto, partendo dalla materia di cui siamo fatti, dall’infinitamente piccolo sino all’immensità dell’universo. Non esitando ad approfondire temi delicati come la questione sessuale e l’irrompere di illuminismo, relativismo e secolarismo. Parlando dei papi, dei preti, dei miracoli, dei ritardi della Chiesa.
Scritto come un dialogo il libro risulta piacevolmente leggibile e le conclusioni saranno, per certi versi, sorprendenti.

Gian Piero Ventura Mazzuca

Una pestifera mezz’ora di…

Bellissimo l’evento benefico dell’ACCADEMIA ANGELICO COSTANTINIANA, organizzato a favore della Lega Italiana Fibrosi Cistica Onlus (LIFC) presso il Museo Boncompagni Ludovisi. Uno spazio medico-specialistico per conoscere questa malattia genetica che danneggia polmoni, pancreas e fegato e la possibilità di fare un percorso interattivo su 5 TAVOLI TEMATICI: ALIMENTAZIONE, AMBIENTE, MODA, SPORT, HI-TECH.

Per la moda la sfilata-performance di ROSSORAME, fusione armonica tra haute-couture e prèt-à-porter. Abiti studiati, impreziositi da dettagli sofisticati e lavorazioni a mano per la sera, in pantaloni e capispalla dai volumi insoliti per il giorno, passando dai deliziosi tubini reinterpretati nelle forme – morbide o a trapezio – e nei materiali – pelle, lana – per l’after five. Uno stile riconoscibile attraverso i dettagli retrò, le lavorazioni artigianali, i materiali di alta qualità, le strutture e i particolari ricercati. Il talento dei Rossorame è stato riconosciuto anche da Dolce & Gabbana che, sin dalla prima stagione, li ha selezionati per Spiga 2, la boutique che i due stilisti hanno dedicato ai nuovi talenti del fashion.

http://www.rossorame.com/it/

Astrologia tra mito e realtà

h1

Massimo Bomba tra l’attrice Ida Di Benedetto e CriCri

79f74086_o

Il Principe Alessio Ferrari Angelo-Comneno, presidente dell’Accademia Angelico Costantiniana con Didi Leoni, Massimo Bomba e l’artista Giulio Gorga.

h3

Ancora una “peste” con Didi Leoni

h2

Massimo Bomba, il Press Agent Emilio Sturla Furnò e CriCri

La Papessa.CDR

“L’astrologia, secondo me, è una grande signora, molto bella e venuta così da lontano che non posso fare a meno di sottomettermi al suo fascino. (da Astrologie moderne n. 12, 1954 – André Breton )”

La frase di Breton è la prima cosa che mi è venuta in mente quando ho saputo della conferenza di Massimo Bomba. Stilista, artista a tutto tondo e studioso sistematico dell’Astrologia. La conferenza è stata organizzata dall’Accademia Angelico Costantiniana di lettere arti e scienze, brand di diffusione culturale ed artistica di serietà e qualità. “Astrologia tra mito e realtà, le verità celate”. Giovedì 7 febbraio 2013. Palazzo della Rovere – Hotel Columbus – Via della Conciliazione, 33 – Roma