Lettera C

Calze

gruau calze

Spesso soppiantate dai confortevoli leggings, le calze non hanno più nel guardaroba femminile lo spazio (!) che avevano fino a qualche tempo fa.

Nonostante la moda le proponga in tutte le varianti – comprese quelle “furbe” stringipancia, alzaglutei e via difetti cancellando –stampate, colorate, con buchi ad arte di pizzo, di cachemire e di qualsiasi altra fibra esista, la dittatuornata  della calza o dei suoi fratelli, i gemelli collant, sembra essere tramontata.

Anna Dello Russo

Grazie alla fama delle modaiole inglesi Anna Wintour & C. (fu vera gloria?) che ostentano polpacci nature anche con temperature siberiane, la prima domanda tra dame à la page prima di una serata con qualche pretesa di eleganza è “ ma tu metti le calze?”. Sì, certo! io le metto, almeno fino a maggio. Perché ho sempre sentito dire che una vera signora non esce mai senza e tranne casi che compromettano la salute non bisogna farne a meno. Orrore le sciure con le gambe scoperte ai matrimoni… e spero che in occasioni ancora più formali non mi capiti di vedere simili nudità. Piuttosto schiena scoperta, decollete abissale, aderenza salumiforme ma mai, mai, mai a una cerimonia senza calze. Lo so, le calze velate e color “carne” non piacciono alle donne, raramente sono davvero naturali e fanno primi anni ’80. Ma non tutte hanno lo stinco da gazzella e non tutte le situazioni consentono il colore deciso di un calza coprentissima o un nero blindato…concediamolo, anche velato! Voglio scusare le giovin signore che ignorano la portata erotica delle calze, immortalata nella imperitura scena di Sophia Loren in ieri Oggi Domani. Ma le piu’…vissute? Ho appena visto una bella…nonna con gonna corta e lo stivale su gamba sì abbronzata, ma nuda! Signora, le ginocchia tradiscono molto più di altre parti del corpo ugualmente appaiate ma più …bugiarde. E invece le fanciulle all’uscita dal liceo tutte in shorts e calze color pelle? A-B-O-M-I-N-I-O!!!!!

01-00183561000006

Il gambaletto, il più felice esempio di antisesso mai creato dall’uomo, è giusto sia bandito. Meglio un calzettone, se caviglia e polpaccio lo consentono. Altrimenti si rischia l’effetto custodia per fiasco. Che poi, non sono mai disponibili nei negozi, se nessuna ammette di indossarlo, chi mai li farà sparire? Mi sembra come il voto DC, tutti lo facevano nessuno lo confessava. Bah.

Però una bella calza velata, morbida, profumata… ma vuoi mettere? Autoreggente per essere sexy sempre, col reggicalze per le VereFemmine, collant per tutte! Per una Gamba veramente maiuscola di nascita, sì anche alla calza con la riga, il capo più sexy mai creato – se è vero come è vero che in tempo di guerra le fanciulle meno fortunate se la disegnavano sulla gamba, in assenza delle preziosissime vere calze di seta.

Anche perché un piede curato e sexy come fa ad uscire indenne da una giornata in…custodia, magari di un confortevolissimo tacco 12? No no no no, meglio soffrire con una calza pizzicosa che scendere dai piedistalli con due tartare ai piedi….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...